Reset Password

Risultati della tua ricerca
16/03/2021

Le ceramiche di grottaglie a Taranto

Taranto Grottaglie, suggestiva cittadina pugliese in provincia di Taranto è famosa fin dall’antica Grecia per la produzione di preziose ceramiche.

Francavilla Fontana
Luogo la variante che da Francavilla Fontana conduce a Taranto per San Giorgio Ionico, incontriamo Grottaglie, sull’orlo del primo gradino delle Murge Tarantine.
La cittadina deve il suo nome alla tradizione che la vuole fondata dai cavernicoli delle vallate circostanti.

Produzione delle ceramiche
Importante e antico centro di produzione delle ceramiche, si svolge ormai ogni anno una mostra mercato in agosto. In piazza Regina si puo ammirare la chiesa Matrice, ed e adorna di un bel portale nel tipico stile romanico pugliese.

Le ceramiche di grottaglie a Taranto

ul complesso si erge la cupola della cappella del Rosario in mattonelle policrome. Ceramiche anche all’interno, sul pavimento della cappella di San Giuseppe.

Da visitare anche il grande complesso del Santuario di S. Francesco De Geronimo edificato nella prima meta del secolo scorso. Il castello, che domina l’abitato, fu eretto dai vescovi di Taranto. Dal castello si raggiunge il caratteristico quartiere delle ceramiche, dove la produzione degli artigiani, accatastata nelle strade e nelle piazzette, ffre un inconsueto e colorito spettacolo.

Varra la pena di spendere un poco di tempo per visitare la vicina Gravina Foranese, dove trovarsi una grotta con un suggestivo calvario del secolo 17 scolpito nel tufo.

Interessante, anche per le leggende cui a dato origine, il Santuario di S. Maria Mutata, sorto nei pressi di un antico abitato messapico,di cui si riconoscono i resti.

Discesi dal gradino delle Murge e percorso un lunghissimo e rettilineo viale, si giunge a San Giorgio Ionico, centro popolato nel Quattrocento da albanesi fuggiti dalla patria alla morte di Giorgio Castriota.

Ceramiche artistiche di grottaglie.

La strada giunge al mare a Torre San Pietro, localita balneare in rapidi sviluppo, e prosegue per Campomarino, da cui si po giungere a Maruggio.
Tornati alla spiaggia di Campomarino, si prosegue fino al lido Silvana, frequentato centro balneare circondato da una vasta pineta che accoglie un attrezzato camping.
Di qui a Scarfiglio e poi, di nuovo, a Taranto.

Primavera e autunno sono le stagioni piu propizie per un soggiorno turistico nella zona attraversata dall’itinerario proposto; ma anche inverno ci si po trovare bene per la mitezza del clima.

L’estate, poi, si fa preferire da chi voglia trascorrere le ferie sul litorale, da Torre San Pietro a Scarfoglio.
Le attrezzature ricettive nelle localita dell’interno sono a livello di pensioni e locande; mentre lungo l’arco ionico le attrezzature balneari annoverano alberghi e pensioni in grado di soddisfare ogni esigenze del turista

Condividi

Lascia una risposta

  • Ricerca Avanzata

  • Resetta la password

  • Articoli recenti